Posizioni di illuminazione: LUCE PRINCIPALE

Accenno qui di seguito alcuni passaggi del  libro che vi consiglio di leggere: L’Illuminazione nella fotografia digitale” di Michael Freeman – Logos –
La mia intenzione non è insegnare, in quanto sto imparando anch’io, ma al massimo voler schematizzare per me delle informazioni imparate e condividere con voi quanto appreso, sta poi a voi approfondire al meglio. 

Le posizioni di illuminazione vengono specificate in termini di valori misurati sull’asse verticale e orizzontale, rispetto al soggetto.

Nella figura qui sopra le righe rosse si riferiscono ai valori dell’asse orizzontale , ho inoltre aggiunto dei valori usati, ma non riportati sul libro (scritti a penna).

Le posizioni degli eventuali riflettori sono numerate con n° 1 – 2 – 3 – 4 (cerchietto nero); la fotocamera è di fronte al soggetto e il soggetto è nel centro.

Nelle foto che trovate qui sotto cio’ che rimane invariata è la posizione del soggetto, fotocamera, cio’ che varia è la posizione della luce e  dei riflettori usati.

Nelle figure, se riuscite a leggerle, vengono riportate le seguenti informazioni, partendo da sinistra a destra: posizione orizzontale della lampada, posizione verticale della lampada, posizione del riflettore.

Sotto per non essere distratta da troppi dati, mi sono fatta uno schema solo dei parametri dell’asse orizzontale.

Analizzando ciascuna immagine (con la testa) si puo’ notare che l’illuminazione migliore risulta essere effettivamente quella chiamata dei TRE QUARTI: [luce a sinistra 45° del soggetto]

1 luce principale posta a 45° su asse orizzontale e 45° su asse verticale , piu’ riflettore in posizione 3 ovvero a 315°  su asse orizzontale (vedere la figura sopra) + foglio alluminio sottostante.

Sempre un’altra illuminazione TRE QUARTI è : [luce a destra 45° del soggetto]

1 luce principale posta a 315° su asse orizzontale e 45° su asse verticale , piu’ riflettore in posizione 2 ovvero a 45°  su asse orizzontale (vedere la figura sopra) + foglio alluminio sottostante.

– Con un foglio di alluminio riflettore si tolgono le ombre e il viso si riempie leggermente.

– Con la luce posteriore (180°) i contorni della testa e dei capelli acquistano rilievo.

– Con la luce frontale (0°) il viso appare piu’ pieno.

I prossimi articoli in fase di pubblicazione sono:

– Posizioni di illuminazione: LUCE PRINCIPALE

– La luce per il ritratto , in base al punto di vista estetico e dei piani

 – Luce diffusa – Riflettori e Diffusori

– Luce contrastata, laterale, bordo

– Una sintesi di Lightroom –

Mi piacerebbe un confronto con voi su questi temi, pertanto se avete delle correzioni da farmi o suggerimenti da fare a chi legge , lascio la possibilità di commentare.