blog, boudoir disability, Portrait de Femme, progetti sociali
Comment 1

La fotografia come terapia? intervista a Micaela Zuliani .

Esce questa settimana su ORA un nuovo articolo che parla del progetto Boudoir Disability , stavolta però la giornalista Stefania Castella svela qualcosa in più della fotografa Micaela Zuliani….si sa che i fotografi amano raccontare più gli altri che se stessi !

Micaela, la tua fotografia è una sorta di terapia…
Sicuramente. Credo che nelle foto ci sia tanto di me mischiato con il soggetto. Quando ho iniziato avevo molta rabbia e tanto da dire, ma non sapevo come fare, è venuto tutto di getto con gli autoritratti. Può essere una sorta di terapia o anche un modo per conoscersi. Ora mi piace raccontare storie ed è come se lo facessi anche per me.

Parliamo dei tuoi progetti ?
Riguardano la valorizzazione delle donne, un’unicità senza distinzioni.
Voglio affrontare temi come la violenza, i disturbi alimentari, il dolore che lascia la malattia. La diversità è un punto di vista, spinge a guardare oltre. Oltre le barriere.

EDUCATRICE E FOTOGRAFA
Micaela Zuliani unisce due professioni a lei care, l’educatrice e la fotografa.
Terminati gli studi magistrali lavora per 15 anni come educatrice e animatrice per bambini e ragazzi, nel 2011 diventa fotografa professionista e nel 2014 dopo aver scritto il “Manuale di fotografia per ragazzi“, il 1° in Italia specifico per ragazzi, inizia a tenere corsi e workshop per ragazzi: attraverso la fotografia insegna a raccontare una storia, esprimere un’emozione. Sono corsi più che di semplice tecnica, di fotografia emozionale e reportage. Con il progetto Scuole Bookcity tiene corsi di fotografia ai ragazzi delle medie.
Dal 2016 tiene corsi individuali anche per adulti di fotografia base ed emozionale; organizza corsi e workshop di Fotografia Boudoir.
Nel 2016 scrive il suo secondo libro ” Fotografia Boudoir” primo in Italia scritto da un fotografo italiano.
www.portraitdefemme.it
www.micaelazuliani.live

p_20160920_210541_1

1 commento

  1. Pingback: La fotografia come terapia? sicuramente! intervista a Micaela Zuliani . | l'eta' della innocenza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...