“Fertility day” un commento da Micaela Zuliani sul settimanale ORA

Mi è stato chiesto di commentare la campagna pubblicitaria “Fertility Day” creata dal Ministro della Salute Lorenzin contro l’infertilità, che è   apparsa le scorse settimane su web suscitando parecchie polemiche.
Trovate il mio commento sul settimanale ORA di questa settimana a pag. 14.
“Sinceramente quando ho visto le locandine ero convinta che fossero delle bufale, sia per lo stile grafico goffo e amatoriale e sia per il testo al limite del comico. Quando ho realizzato che erano serie non mi è venuto nemmeno da commentare e mi sono cadute le braccia. E’ stata una campagna priva di gusto, di qualità e di realtà. Si fa tanto per cambiare ogni giorno la cultura in generale e la dignità verso la donna, e poi leggi questa campagna che riporta la donna ai livelli del dopo guerra…. forse. Non credo che debba essere un ministro a dire cosa fare e cosa non fare in termini di fertilità, anche perchè fare un figlio non riguarda solo il momento del concepimento e della nascita, ma rigurda tutta una vita, la possibilità di mantenerlo, di educarlo garantendogli tutto ciò di cui ha bisogno. E mi rendo conto che nella nostra società è veramente molto difficile poter pensare di mettere al mondo un figlio senza un lavoro continuativo e stabile “ il parere espresso da Micaela Zuliani fotografa professionista che le donne le conosce bene, che da tempo si batte attraverso il suo lavoro per superare le frontiere di handicap stereotipi e difficoltà che ruotano intorno alla donna, sembra rispondere a pieno e corrispondere a quello di molte altre donne.

p_20160921_144146 p_20160921_144201_1p_20160920_195803_1