All posts filed under: eventi milano

Milano Pride 2017

Ogni anno Milano Pride regala un’atmosfera meravigliosa, fatta di sorrisi, allegria, leggerezza, voglia di socializzare, cantare e fare festa. Ma il Milano Pride non e’ solo questo, è soprattutto la richiesta da parte del popolo sceso in strada, di leggi, tutele, riconoscimenti importanti per i diritti di tutte le persone. L’Amore non ha etichette, l’Amore e’ per tutti. da Repubblica.it : Sono diverse migliaia le persone che hanno partecipato al Milano Pride, la parata per i diritti Lgbt, giunta alla sua quindicesima edizione nel capoluogo lombardo. Il corteo è partito da piazza Duca d’Aosta, di fronte alla stazione centrale, attorno alle 15. La manifestazione si è conclusa nella zona di porta Venezia dove si sono tenuti gli interventi istituzionali, tra cui quello del sindaco di Milano, Giuseppe Sala, che con il Comune ha deciso di patrocinare l’evento. Un fiume colorato di bandiere e di striscioni per il primo Gay Pride dopo la legge sulle Unioni civili. Dalle 14 piazza Duca D’Aosta è stata invasa dal popolo Lgbt in tutte le sue sfumature e varianti. Davanti le Famiglie Arcobaleno …

Inaugurazione ACCOMPAGNAMOCI

Il progetto ACCOMPAGNAMOCI è un servizio di trasporto assistito dell’Associazione Paraplegici Lombardia (APL) che permette di combattere l’emarginazione sociale causata dalla disabilità motoria. Le esigenze di movimento della persona con disabilità motoria non sono esclusivamente per motivi sanitari, ma anche e naturalmente, come per ogni cittadino per altre attività come scuola, lavoro, sport, cultura e svago. Grazie al contributo della Tavola Valdese, dell’Associazione Girotondo e ai fondi racconti in occasione della Milano Marathon 2016, APL oggi è proprietaria di un pulmino dotato di pedana per trasporto disabili e degli ausili per la guida che consente ai paraplegici di essere parte attiva nell’azione di volontariato rivolta agli associati e non. Maggiori informazioni sul sito : http://www.apl-onlus.it/accompagnamoci/ Sotto il reportage fotografico dell’inaugurazione del pulmino Accompagnamoci e il video di approfondimento che trovate qua realizzato da Edward Voskeritchian

Appuntamento al buio con la fotografia – “Blind date Photography”

A volte bisogna buttarsi, farsi travolgere dall’entusiasmo e abbandonare ogni sorta di etichetta precostituita o di ragionamento stantio. Bisognare ritornare a vivere divertendosi senza il bisogno di programmare ogni cosa, ma dare sfogo all’istinto che è la nostra parte più vera.   Ecco un’iniziativa nuova ed intrigante proposta a tutti quegli amanti della fotografia che non disdegnano le sfide e il mettersi in gioco con leggerezza ed entusiasmo. Che intendono la fotografia come un’occasione d’incontro verso l’altro con curiosità, senza pregiudizi o etichette ma soprattutto con un pizzico di follia e gusto per l’imprevisto. Promotrice del format è Micaela Zuliani, titolare e fotografa di MKZPHOTO.COM già conosciuta per altri progetti innovativi e fuori dagli schemi, come il più famoso Boudoir Disability firmato Portrait de Femme. Realizzare un ritratto è un po’ come innamorarsi in un istante del soggetto che si ha di fronte, instaurare con esso un’empatia invisibile, intima che permette di  creare uno scatto emozionale, dove il fotografo riesce a cogliere aspetti del carattere o dello stato d’animo del soggetto attraverso la fotografia. Un vero e …

A Milano colori, profumi, danze, arti Marziali al Festival dell’Oriente.

L’edizione di quest’anno della manifestazione che porta i suoi visitatori dall’altra parte del mondo propone un importante cambio di location. Non più il Parco Esposizioni di Novegro, ma il più grande spazio del polo espositivo urbano di FieraMilanoCity, che accoglierà in contemporanea anche il Festival delle Arti Marziali e la Fiera Salute e Benessere: da Oriente a Occidente, visitabili con il medesimo biglietto. Obiettivo del Festival dell’Oriente è quello di immergere il visitatore nelle culture di un mondo sconfinato, che comprende tradizioni, usanze e filosofie diverse come quelle osservabili in Bangladesh, Birmania, Cina, Corea del Sud, Giappone, Thailandia, Sri Lanka, India, Malesia, Indonesia, Nepal, Mongolia e Tibet. In ognuno degli spazi dedicati ai differenti Paesi sarà possibile assistere a danze cerimoniali, riti religiosi, spettacoli folkloristici e concerti, secondo un programma che sarà possibile trovare affisso in prossimità del palco di riferimento. Non che vi sia il rischio di perdere un’esibizione, dato che gli spettacoli si ripeteranno ogni giorno con frequenza regolare. Anche gli amanti della gastronomia e delle cucine cosiddette esotiche avranno di che far gioire le proprie pupille gustative, dato che i ristoranti presenti al Festival dell’Oriente …

Annie Leibovitz in mostra a Milano, un inno alla Donna.

Circoli di conversazione Al di là del mezzo espressivo – fotografia, pittura, disegno, scultura – le persone sono quasi sempre ritratte “maschili” o “femminili”, differenti e diseguali. Tuttavia in tutti i paesi del mondo c’è un movimento crescente contro questa diseguaglianza di genere. Annie Leibovitz è ed è sempre stata una pioniera di questo movimento. Per una qualche alchimia tra il suo spirito indipendente, la sua arte che attraversa i confini senza bisogno di traduzioni, la sua abilità nel catturare un attimo che fa immaginare un intero romanzo e la sua stessa vita di donna indipendente, madre di figlie femmine, ha la capacità di ritrarre ogni donna come pienamente umana e unica. In questa mostra riceviamo il dono di guardare attraverso i suoi occhi. E’ questo un grande dono. Iniziamo a capire cosa ci siamo persi nelle immagini religiose, nella pubblicità, nei musei e nei film, nella pornografia e l’erotismo: tutti modi per limitare le donne e farle rientrare nella binarietà di genere. Di certo questa divisione limita anche gli uomini. Tuttavia siccome gli uomini …