All posts filed under: parlando di fotografia

ispirazione: i grandi fotografi , tutorial, frammenti di sapere da condividere.

WORKSHOP DI RITRATTO

Sono aperte le prenotazioni per il nuovo corso dedicato al RITRATTO che si terrà sabato  25 novembre dalle 9.30 alle 18 a Milano. Programma : psicologia verso il soggetto senza esperienza valorizzazione a seconda del fisico del soggetto illuminazione naturale – artificiale ottiche consigliate, attrezzatura, arredamento e personalizzazione del set fotografico differenze per genere di ritratto : emozionale, business, cinema, moda, sport, pubblicità differenze per età: bambino, ragazzo, adulto, anziano differenze per sesso: approccio, pose, luci ritratto donna, ritratto uomo ritratto artistico ispirato alla pittura fotografia low-key post produzione estetica viso esercitazione pratica in studio, in esterna analisi foto scattate. Info, costi : https://corsidifotografiamilano.com/ritratto/  

2011 – 2017 – sei anni di cambiamenti importanti nella Fotografia Boudoir

2011 – 2017 – Sono stati sei anni di cambiamenti importanti nella Fotografia Boudoir, grazie a Portrait de Femme che a ottobre festeggerà il suo anniversario. E per una volta mi piace ricordare quanto è stato fatto non tanto a livello fotografico fine a se stesso ma nel contribuire a cambiare una mentalità e a far stare meglio tante donne. – 2011 Micaela Zuliani diffonde la Fotografia Boudoir in Italia offrendo un servizio su scala nazionale a tutte le clienti, apportando un cambiamento di mentalità tra le clienti: il genere fotografico non è più di nicchia e considerato volgare, le foto non vengono realizzate per l’uomo ma per se stesse, migliorando l’autostima e la consapevolezza di sé. – 2015 Micaela Zuliani utilizza la fotografia Boudoir come mezzo terapeutico tra le donne malate di cancro con il progetto Portrait de Femme Therapy, successivamente proposto alle sedi della LILT. – 2016 Micaela Zuliani cambia definitivamente l’immagine in internet associata alle donne fotografate nel genere Boudoir: con il progetto Boudoir Disability anche le donne con disabilità vengono finalmente …

HUMAN SCANS di Lorenzo Sala

Come sapete mi piace conoscere e raccontare la vita e i progetti delle persone che incontro nella vita reale o attraverso facebook; sono rimasta affascinata dai lavori di Lorenzo Sala che tratta la fisicità delle persone in un modo assolutamente alternativo, direi potente e dalle sue scansioni che sono veri e propri ritratti,  intitolati “Human Scans”.  Oltre al risultato estetico sorprendente, ciò che mi ha conquistato è il fatto che ogni dettaglio è scelto e deciso dal soggetto ritratto, dalla posa agli oggetti da inserire  nell’immagine, ma lascio che sia Lorenzo a spiegarci il progetto e come nasce. L.S. Ho iniziato la serie “Human scans” un paio d’anni fa. Ero stanco e annoiato dalla macchina fotografica, volevo sperimentare qualche nuova tecnica per catturare i corpi delle persone. Avevo già fatto esperimenti in passato con il 3D e con macchine fotografiche con sensori a fuoco variabile, ma volevo qualcosa di nuovo. Ho sempre apprezzato i lavori di Maurizio Galimberti con le sue polaroid e mi son detto che sicuramente potevo creare qualche cosa di nuovo partendo dalla sua idea. All’inizio …

La comunicazione non verbale in un ritratto

Ogni persona di fronte alla fotocamera ha senza saperlo delle reazioni di difesa, in fondo stare davanti all’obiettivo equivale un po’ come mettersi a nudo con gli altri ma anche con se stessi. Ecco che allora si attuano strategie inconscie di difesa che vengono rappresentate dal linguaggio non verbale, come abbassare ripetutamente lo sguardo, avere l’espressione tesa arrabbiata, o come in questa foto mettere tutta la tensione e il carico emotivo sulla mascella, contraendola dando nel ritratto un’espressione di indurimento visivo. Se il fotografo riesce a cogliere repentinamente queste tensioni potra’ correggere il soggetto o lavorare affinche’ la persona sia piu rilassata e a suo agio. Consigli semplici ma fondamentali per fare fotografie ritratti. http://www.corsidifotografiamilano.com

Pannelli di polistirolo nel Ritratto

Spesso nei video di backstage dei fotografi si vedono pannelli in polistirolo posizionati a destra e a sinistra del soggetto da ritrarre, possono essere di colore bianco o di colore nero, vediamo gli effetti che provocano su un viso. Sui miei libri di Fotografia ho già trattato l’argomento pannelli riflettenti, suggerendo l’acquisto del mitico cerchio in argento per illuminare il viso e rendere la pelle più brillante. Tornando ai nostri pannelli in polistirolo qualcuno potrebbe proporre di usare un lenzuolo nero per assorbire la luce, ma avendolo già provato posso dire che non è la stessa cosa. In passato gli unici pannelli di polistirolo che ho trovato, erano al Brico o in internet , la dimensione ricorrente è 1m x 0,50 più devi acquistare la vernice e verniciare. Finalmente ho trovato un negozio dove li puoi acquistare di dimensione più grande, ovvero 2m x 1m così da coprire un soggetto in piedi e sono già verniciati di nero da una parte, mentre l’altra è bianca. Si può acquistare in internet con consegna a casa oppure andare direttamente in …