All posts filed under: fotografi

HUMAN SCANS di Lorenzo Sala

Come sapete mi piace conoscere e raccontare la vita e i progetti delle persone che incontro nella vita reale o attraverso facebook; sono rimasta affascinata dai lavori di Lorenzo Sala che tratta la fisicità delle persone in un modo assolutamente alternativo, direi potente e dalle sue scansioni che sono veri e propri ritratti,  intitolati “Human Scans”.  Oltre al risultato estetico sorprendente, ciò che mi ha conquistato è il fatto che ogni dettaglio è scelto e deciso dal soggetto ritratto, dalla posa agli oggetti da inserire  nell’immagine, ma lascio che sia Lorenzo a spiegarci il progetto e come nasce. L.S. Ho iniziato la serie “Human scans” un paio d’anni fa. Ero stanco e annoiato dalla macchina fotografica, volevo sperimentare qualche nuova tecnica per catturare i corpi delle persone. Avevo già fatto esperimenti in passato con il 3D e con macchine fotografiche con sensori a fuoco variabile, ma volevo qualcosa di nuovo. Ho sempre apprezzato i lavori di Maurizio Galimberti con le sue polaroid e mi son detto che sicuramente potevo creare qualche cosa di nuovo partendo dalla sua idea. All’inizio …

Patricio Suarez

Patricio Suarez porta ormai da tempo con se la sua macchina fotografica ovunque va, è sempre stato affascinato da come la fotografia possa perpetuare un momento nel tempo. Da autodidatta acquista alcuni libri, inizia a sperimentare e fa errori dai quali apprende, in seguito diventa direttore della fotografia nel mondo del cinema, la fotografia si sposta per lui nel sedile posteriore per circa un decennio. Un giorno, riscopre nuovamente la sua macchina fotografica e non smette più di fotografare; questa volta il suo desiderio di cercare torna con una forza che neanche lui si aspetta. La fotografia diventa la sua terapia, è un osservatore costante, interessato a ciò che non si può vedere, si definisce a kind of negative photographer. La fotografia per te è? La fotografia è davvero come una terapia per me. Mi pongo delle domande e cerco di trovare risposte attraverso la fotografia, affronto le mie paure attraverso la fotografia e cerco di farlo nella maniera più stimolante possibile. È qualcosa che mi permette di staccare e fare cose straordinarie. La tua prima …

Superei fiamminghi

Il fotografo francese Sacha Goldberger ha lavorato per circa due anni al progetto Super Flemish, in cui ha realizzato fotografie di modelli vestiti da supereroi della cultura contemporanea, però ritratti e vestiti come i soggetti dei quadri dei pittori fiamminghi fra il Quattrocento e il Settecento. A Super Flemish hanno collaborato circa 110 persone fra modelli, costumisti e grafici digitali. Fra i soggetti rappresentati ci sono molti personaggi di Star Wars (fra cui Darth Vader e Chewbacca) e numerosi supereroi Marvel, come Iron Man e Hulk. Sono rappresentati in posa, spesso a mezzo busto, mentre emergono grazie a giochi di luce da uno sfondo scuro e indistinto (proprio come in molti dipinti fiamminghi del diciassettesimo secolo). Nella descrizione del progetto presente sul sito di Goldberger, viene raccontato che «la scoperta di questi personaggi da parte di Sacha, avvenuta durante l’infanzia, ha generato un desiderio di riappropriarsi di loro, e di riportarli a un periodo che fece da fondamento per l’arte occidentale». Fra settembre e ottobre del 2014 Goldberg ha esposto Super Flemish alla School Gallery Olivier Castaing di Parigi. Il progetto è stato visibile anche …

I dieci insegnamenti di William Klein sulla Street Photography – Klein Vs Bresson

Ho trovato interessante questo articolo scritto da Eric Kim e rielaborato da Marco Crupi, lo condivido con voi. L’articolo originale lo trovate qua 10 Lessons William Klein Has Taught Me About Street Photography . William Klein si ribellò contro gli stili e le regole fotografiche ufficialmente riconosciute ai suoi tempi, all’epoca imperavano Henri Cartier-Bresson e altri “classici” della fotografia di strada. Dal suo lavoro possiamo imparare molto sulla Street Photography, esattamente 10 regole! 1. Non aver paura di fotografare da vicino Questo primo punto mi fa venire in mente una citazione di Robert Capa: “Se le tue fotografie non sono abbastanza belle, non sei abbastanza vicino“. Klein ha sperimentato diverse lunghezze focali durante la sua carriera, ma lui è più noto per il suo personalissimo stile, di cui avete un chiaro esempio nella foto in alto, per questo tipo di scatti utilizzava un obiettivo grandangolare. Questo è ciò che Klein ha detto circa il suo approccio nel suo libro “William Klein: Close Up“: “Io fotografo ciò che vedo di fronte a me, vado molto vicino al soggetto e …

Annie Leibovitz in mostra a Milano, un inno alla Donna.

Circoli di conversazione Al di là del mezzo espressivo – fotografia, pittura, disegno, scultura – le persone sono quasi sempre ritratte “maschili” o “femminili”, differenti e diseguali. Tuttavia in tutti i paesi del mondo c’è un movimento crescente contro questa diseguaglianza di genere. Annie Leibovitz è ed è sempre stata una pioniera di questo movimento. Per una qualche alchimia tra il suo spirito indipendente, la sua arte che attraversa i confini senza bisogno di traduzioni, la sua abilità nel catturare un attimo che fa immaginare un intero romanzo e la sua stessa vita di donna indipendente, madre di figlie femmine, ha la capacità di ritrarre ogni donna come pienamente umana e unica. In questa mostra riceviamo il dono di guardare attraverso i suoi occhi. E’ questo un grande dono. Iniziamo a capire cosa ci siamo persi nelle immagini religiose, nella pubblicità, nei musei e nei film, nella pornografia e l’erotismo: tutti modi per limitare le donne e farle rientrare nella binarietà di genere. Di certo questa divisione limita anche gli uomini. Tuttavia siccome gli uomini …

La mostra di Diane Arbus a Milano

Dal 12 al 14 dicembre sarà allestita a Milano una mostra dedicata alla fotografa statunitense Diane Arbus, nell’ambito della rassegna culturale Independent Days, organizzata da Nuova Distribuzione Associati (NDA), un distributore commerciale dedicato ai piccoli imprenditori che chiuderà questo mese dopo 15 anni. L’evento è stato organizzato per questa occasione e per riflettere sulla crisi dell’editoria con incontri, concerti, tavole rotonde e mostre fotografiche e stand di molte librerie indipendenti come Marcos y Marcos, Minimum fax e Coconino. Diane Arbus (1923 – 1971) è famosa soprattutto per i ritratti in bianco e nero di persone emarginate (nani, transessuali, nudisti, malati mentali e artisti del circo) che incontrava per le strade di New York, nei parchi pubblici, nei locali e in squallidi hotel. Molte di queste fotografie vennero pubblicate nel luglio del 1960 sulla rivista Esquire. Diane Nemerov (Arbus è il cognome del marito) nacque nel 1923 in una famiglia di ebrei russi emigrati a New York, proprietari di un grande magazzino sulla Quinta Strada. A 18 anni sposò l’attore Allan Arbus, con cui ebbe due figli. Si separarono …