About me


Micaela Zuliani
titolare dei brand MKZPHOTO.COM e Portrait de Femme

Fotografa eclettica e anticonvenzionale, specializzata nei ritratti, indagatrice dell’animo umano attraverso importanti campagne sociali che hanno riscosso un notevole interesse andando sui più famosi quotidiani e giornali come Il Fatto Quotidiano, Vanity Fair, Sette, in televisione Rai2 , vincendo un premio come campagna sociale al Web Marketing Festival 2016, partecipando alla manifestazione sessualità e disabilità alla Triennale di Milano oltre a vari convegni e dibattiti nazionali.
Scrittrice di libri di fotografia (dalla manualistica per ragazzi al ritratto professionale).
Introduce nel 2011 in Italia il genere “Fotografia Boudoir” e un nuovo modo di intendere la fotografia alla donna, valorizzandone l’unicità, l’autenticità, senza ricorrere all’uso di photoshop.
Autrice di format fotografici, sociali ed eventi speciali.
Promotrice della fotografia come strumento terapeutico, ha collaborato nel 2016 con la Lega Italiani per la lotta contro i tumori di Bologna attuando il progetto Portrait de Femme Therapy con le donne malate di cancro: offrire loro un ritratto valorizzante di se stesse al fine di migliorare l’autostima e favorire la cura oncologica intrapresa. Nel 2017 inizia ad utilizzare la fotografia come strumento di ricerca, terapia e sostegno verso giovani con problematiche adolescenziali e dipendenze.
Insegnante di fotografia rivolta agli adulti e ai ragazzi, che pone le basi sull’apprendimento empirico, concreto rispetto alla teoria e tecnica; tiene corsi e workshop che esaltano la parte emozionale.
Con il progetto Scuole Bookcity ha tenuto corsi di fotografia ai ragazzi delle Scuole Medie di Milano.

SCRITTRICE E INSEGNANTE
Micaela Zuliani unisce due professioni a lei care: l’educatrice e la fotografa: terminati gli studi magistrali lavora per 15 anni come educatrice per bambini e ragazzi, dal 2011 inizia la sua carriera come fotografa professionista, collaborando con l’agenzia press international Kikapress , realizzando servizi fotografici inerenti a fatti di cronaca, eventi sportivi, sfilate moda, concerti live, con WU magazine e con Milano Film Festival per due anni consecutivi. Attualmente la sua attività si concentra nella ritrattistica , nell’insegnamento ai ragazzi e nelle campagne di sensibilizzazione.
Fotografa eclettica e anticonvenzionale, specializzata nel ritratti diffonde in Italia la fotografia Boudoir con il progetto “Portrait de Femme“, che rende la donna protagonista indiscussa, valorizzandone l’unicità, senza ricorrere all’intervento della chirurgia di photoshop.  Nel 2014 dopo aver scritto il libro “MANUALE DI FOTOGRAFIA PER RAGAZZI“, il primo in Italia specifico per ragazzi, inizia a tenere corsi e workshop per ragazzi : attraverso la fotografia insegna a raccontare una storia, esprimere un’emozione. Sono corsi più che di semplice tecnica di fotografia emozionale e reportage.
Con il progetto Scuole BOOKCITY , tiene corsi di fotografia ai ragazzi delle Medie presso le Scuole di Milano.
Dal 2016 tiene corsi e workshop per adulti, sempre in questo anno scrive il suo secondo libro “FOTOGRAFIA BOUDOIR” il primo in Italia scritto da un fotografo italiano.
Prossima pubblicazione (2017) terzo libro “Ritratto Maschile”.

Attenta al sociale, realizza importanti campagne di sensibilizzazione che ottengono un riconoscimento pubblico sulla carta stampata e in tv; i temi sono sulla disabilità, i disturbi alimentari, l’autolesionismo, la violenza sulle donne, la lotta contro il cancro, le dipendenze, la cecità. Ideatrice di due progetti innovativi: Portrait de Femme Therapy e Boudoir Disability.

Nel 2016 ha realizzato il progetto Boudoir Disability fotografando donne con disabilità in pose sensuali per abbattere la discriminazione, la campagna di sensibilizzazione ha riscosso un notevole interesse andando sui più famosi quotidiani e giornali, come Il Fatto Quotidiano, Elle, Vanity Fair, Sette, in televisione Rai2 , vincendo un premio come campagna Web Marketing Festival 2016  e partecipando alla manifestazione sessualità e disabilità alla Triennale di Milano a settembre.
Relatrice in diversi dibattiti culturali sui temi sociali trattati : disabilità e sessualità, la fotografia come mezzo terapeutico, i disturbi alimentari, l’autolesionismo nei giovani.

Inventa due nuovi filoni di ritratti chiamati “Scatti Pittorici “, fotografie che diventano quadri, ispirate al pittore Vermeer (600) per l’illuminazione, le pose dei soggetti e la composizione studiata e “Nudi scultorei” fotografie ispirate alla scultura classica.

In occasione della sua prima mostra (2011) ottiene la recensione del famoso critico d’arte Roberto Mutti che definisce le sue opere “Le Print Alternative” un dichiarato omaggio al Pop Art rivisitato.

Artista materica
Ricerca, sperimentazione e contaminazione di più arti sono gli elementi che costituiscono il suo lavoro, che spazia quindi dalla fotografia alla multimedialità, fino all’arte materica: nel 2011 realizza Le PRINT ALTERNATIVE , oggetti artigianali d’arte arredo, dove la fotografia gioca con l’arte. La Print Alternative rispecchia la voglia di rompere gli schemi, e al contempo creare un oggetto unico e personalizzato, con un dichiarato omaggio al Pop Art rivisitato. Fotografia, materiali da riciclo e resina creano il connubbio e la materia acquista nuova vita. La sua prima mostra è stata recensita dal critico d’arte Roberto Mutti su Tuttomilano sez. arte.

Fotoreporter per 3 anni: collabora con l’agenzia press international KIKAPRESS , realizzando servizi fotografici inerenti a fatti di cronaca, eventi sportivi, sfilate moda, concerti live.
Collabora con il progetto multimediale “IL FUORI E’ SOLO UN ABBAGLIO : scrittura, voce, musica e immagini ” fuori posto ” , dove la fotografia realizzata appositamente, narra il romanzo “Fuori posto ” di Stella Sacchini.

PUBBLICAZIONI – STAMPA
RECENSIONI : TuttoMilano Repubblica, Corriere della sera, Vanity Fair, Il Fatto Quotidiano; Vogue Sposa, Donna Moderna, Yahoo Italia, Nerospinto, Glamour .it , Ora, Style Papers , WU magazine con il reportage sul Milano Film Festival, MILANO24ORE NEWS , TGCOM 24, Ditutto, Expoart. Reportage servizio di PARIGI su MAGAZINE INTERNAZIONALE Street & People n° 01/2012
COPERTINE LIBRI : fotografa ufficiale dei pluripremiati romanzi Melodia Fatale e L’Ultima Mossa (A.G. Ripa), thriller
ritratto scrittore Antonio Giuseppe Malafarina, libro “Poesia.
Calendario benefico RADIO ITALIA : fotografia di Dolcenera – a favore dell’ Ospedale dei Bambini del Meyer di Firenze.

WEBSITE:

http://www.portraitdefemme.it/
www.mkzphoto.com